Cerca:
Oasi della misericordia

Archivi del mese: maggio 2017

《 Voi sapete come mi sono comportato con voi … Ho servito il Signore con tutta umiltà,  tra le lacrime e le prove… lo Spirito Santo, di città in città, mi attesta che mi attendono catene e tribolazioni. Non ritengo in nessun modo preziosa la mia vita, purché conduca a termine la mia corsa e il servizio che mi fu affidato dal Signore Gesù, di dare testimonianza al vangelo della grazia di Dio.》(cfr Atti degli Ap.20, 17-27).
Quanto mi fa bene meditare su questa testimonianza dell’Apostolo Paolo che egli condivide con gli anziani della Chiesa di Efeso…  Per Paolo, Cristo Gesù è TUTTO!
Cristo è al centro della sua vita! Egli è la ragione della sua vita e della sua morte. Davvero,  per lui 《vivere è Cristo e morire un guadagno》.
Quando ascoltiamo la voce dello Spirito Santo dentro di noi, percepiamo che anche per noi Gesù si rivela come il “TUTTO”, anche se, poi, lo svolgersi della nostra esistenza non riflette, non testimonia adeguatamente quella centralità di Cristo, percepita,  voluta, desiderata…
Ma, se ci lasciamo guidare  dallo Spirito Santo, Cristo Gesù conquisterà lo spazio e il tempo della nostra esistenza…
《Vieni, Santo Spirito,  vieni padre dei poveri,  vieni datore  dei doni, vieni luce dei cuori》. Buona giornata!  P. Antonio
《 Mentre Apollo era a Corìnto, Paolo, attraversate le regioni dell’altopiano, scese a Èfeso.  Qui trovò alcuni discepoli e disse loro: «Avete ricevuto lo Spirito Santo quando siete venuti alla fede?». Gli risposero: «Non abbiamo nemmeno sentito dire che esista uno Spirito Santo». 》(cfr Atti degli Ap 19,1-8).
Le letture bibliche di questa settimana ci preparano alla festa della Pentecoste. Noi sappiamo che lo Spirito Santo c’è,  ma,  forse, capita anche a noi di vivere come se lo Spirito Santo non ci fosse.
Dopo l’ascensione di Gesù inizia il tempo dello Spirito che guida la Chiesa ed ogni suo membro a Cristo,  se ci lasciamo condurre…Chiediamo la docilità alla sua luce …
《Vieni, Santo Spirito, manda a noi dal cielo un raggio della tua luce》. Buona giornata! P. Antonio
《 Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo》 (cfr Mt 28,28-30).
Oggi celebriamo l’Ascensione in cielo del Signore.
Il “cielo”  indica il “mondo di Dio”, invisibile agli occhi, ma reale e presente.
A quel “mondo” anche noi siamo destinati se accogliamo la compagnia di Gesù nella nostra esistenza quotidiana. Questa “compagnia” , in modo particolare e sacramentale inizia col battesimo e va coltivata seguendo il Maestro in un cammino di “discepolato” che esige una formazione continua, umana e cristiana…  Che tempi diamo alla nostra formazione?
Non si può vivere di rendita! Anche questi “Frammenti di Luce” vogliono stimolare l’impegno a formarci per meglio vivere…《Signore Gesù, come hai promesso,   tu sei con noi, con me, ogni giorno sino alla fine… Fa’ che anch’io sia con te, senza dubitare o lasciarmi distrarre o attrarre da altro…》.Buona Festa dell’Ascensione.P. Antonio
《 In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:  «In verità, in verità io vi dico: se chiederete qualche cosa al Padre nel mio nome, egli ve la darà. Finora non avete chiesto nulla nel mio nome. Chiedete e otterrete, perché la vostra gioia sia piena.》(cfr Gv 16,23b-28).
Queste parole di Gesù costituiscono una “sfida” alla nostra relazione con Lui: ci fidiamo totalmente oppure dubitiamo di Lui e della sua parola? Pensiamo forse alle volte in cui abbiamo chiesto e non abbiamo ottenuto… Gesù,  nel Vangelo di oggi, ci insegna a saper pregare per poter ottenere: la preghiera va diretta al Padre “nel nome”  di Gesù,  ma senza dubitare!
Pregare “nel nome” di Gesù significa essere una sola cosa con Lui, figli nel Figlio Gesù.  Così uniti, la nostra voce-preghiera, sarà la voce-preghiera del Figlio al Padre che chiede tutto ciò che è secondo la volontà del Padre e a lui si abbandona anche quando la preghiera sembra non essere ascoltata ed esaudita. Pensiamo alla preghiera di Gesù nel Getsemani… La preghiera cristiana nasce dall’unione con Cristo Gesù!  《Vieni, Santo Spirito,  insegnaci ad essere uniti a Cristo Gesù,  ad essere e vivere in Lui, soprattutto mediante la carità vissuta, la sofferenza offerta,  pregando così il Padre all’unisono col Figlio … la gioia fiorisce al di là di ciò che abbiamo ottenuto o meno…》. Buona giornata! P. Antonio
《 Mentre Paolo era a Corìnto, una notte, in visione, il Signore gli disse: «Non aver paura; continua a parlare e non tacere, perché io sono con te 》(cfr Atti degli Ap. 18,9-18).
Come per l’apostolo Paolo, così per ogni cristiano,  la presenza-compagnia di Gesù,  ci spinge ad “andare” per evangelizzare perseverando anche e soprattutto nelle difficoltà,  sofferenze e persecuzioni di vario genere…La storia della Chiesa,  delle sue missioni e dei suoi martiri conferma questa verità. 《Vieni, Santo Spirito,  donaci l’intima certezza della compagnia di Gesù per essere testimoni ed evangelizzatori in ogni nostro ambiente di vita》.Buona giornata!  P. Antonio
《 Voi sarete nella tristezza, ma la vostra tristezza si cambierà in gioia».》(cfr Gv 16,16-20).
I discepoli di Gesù sono tristi perché il Maestro comunica il suo ritorno al Padre.
E loro si sentono abbandonati, orfani… Nonostante anni di cammino con Gesù,  ancora non avevano capito… Solo col dono dello Spirito la loro tristezza viene trasformata in gioia… Chissà quante volte anche noi sperimentiamo tristezza,  senso di abbandono,  solitudine… ci sentiamo come figli orfani di un Dio lontano…
Eppure, quando distogliamo lo sguardo da noi stessi e ci lasciamo condurre dallo Spirito a fermarci dinanzi a Gesù Eucaristia, alla  divina Parola, a porre gesti di carità… ecco che le nubi della tristezza si diradano, la solitudine lascia il posto alla compagnia con quel Dio che mai ci abbandona.  Qui poco servono i ragionamenti. Occorre “stare”…
《Vieni, Santo Spirito,  aiutami a “non ragionare”, ma a “stare” alla presenza di Gesù per “andare” per le “vie” che Lui mi indica con la pace e la gioia nel cuore 》.Buona giornata! P. Antonio
《 In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:  «Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso.  Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità》(Cfr Gv 16,12-15).
Lo Spirito Santo insegna ed attualizza ciò che ha udito dal Figlio e dal Padre.
Se riflettiamo sulla Storia della Salvezza (prima e dopo Cristo Gesù) e sulla propria storia, possiamo constatare come lo Spirito è stato ed è quel “divino pedagogo” che accompagna la Chiesa ed ogni singolo fedele, così ogni coppia, famiglia e comunità nella conoscenza/esperienza sempre più profonda del Mistero di Dio che illumina il mistero dell’uomo e di tutta la creazione…
《Vieni, Santo Spirito, rendici docili e perseveranti nel cammino di ricerca ed accoglienza della Verità – Cristo Gesù!  – fino alla sua diretta visione oltre quest’orizzonte terreno》.
Buona giornata!   P. Antonio
《 Io vi dico la verità: è bene per voi che io me ne vada, perché, se non me ne vado, non verrà a voi il Paraclito; se invece me ne vado, lo manderò a voi.》(cfr Gv 16,5-11).
Gesù prepara i suoi (di ieri e di sempre) a ricevere il dono dello Spirito Santo, e lo chiama Paraclito: difensore e consolatore!
Invochiamo la venuta dello Spirito perché ci difenda da ogni male e ci faccia strumenti di bene. Invochiamo lo Spirito perché consoli i tanti cuori appesantiti dal dolore, dallo sconforto, dalla disperazione per i travagli della vita…
《Vieni, Santo Spirito,  donaci la tua santa forza perché possiamo vivere ogni istante del nostro presente con lo sguardo su Cristo Gesù,  nostra unica vera speranza di bene,  di amore, di vita sempre nuova》.Buona giornata! P. Antonio
《 Ad ascoltare c’era anche una donna di nome Lidia, commerciante di porpora, della città di Tiàtira, una credente in Dio, e il Signore le aprì il cuore per aderire alle parole di Paolo.》(cfr Atti degli Ap. 16,11-15).
La fede sboccia e cresce nell’ascolto attivo della Parola di Dio. Così fu per Lidia,  così è per ogni uomo e donna che si apre all’azione della grazia che già opera nella persona che cerca la verità…
《Vieni,  Santo  Spirito, apri il nostro cuore,  perché possiamo accogliere e vivere la Parola che ci viene donata nelle Sacre Scritture e proclamata nella tua Chiesa》.
Oggi è festa di Santa Rita: AUGURI e PREGHIERE per chi porta il nome di questa santa della riconciliazione. Buona giornata! P. Antonio
《 Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi è colui che mi ama. Chi ama me sarà amato dal Padre mio e anch’io lo amerò e mi manifesterò a lui».》(cfr Gv 14,15-21).
Ecco i comandamenti di Gesù: Amare Dio con tutta la mente, il cuore, l’anima,  le forze,  e il prossimo come se stessi, e amarci reciprocamente come Lui ci ama.
Dio, che è Amore, ci rende partecipi della sua natura. E, vivendo nell’amore, acquisiamo un nuovo modo di sentire,  vedere, capire, relazionarci, vivere… Facciamo così una 《esperienza di Dio》 sempre nuova, inedita. Infatti è Dio la vera novità della nostra vita; il resto, possiamo dire che, è qualcosa di già visto: “niente di nuovo sotto il sole”, dice il saggio Qoelet!
《Vieni, Santo Spirito, purifica i miei occhi con il collirio del tuo amore perché io impari a “vedere” almeno un po’ come Dio vede me, gli eventi, il mondo…》. Buona domenica!  P. Antonio